Biblioteche. A Sapri “undici mila volumi” da consultare

Biblioteche. A Sapri “undici mila volumi” da consultare

Articolo di Roberta Manfredi

Parlare della biblioteca comunale “Biagio Mercadante” di Sapri, per me, è come parlare di casa; be’, allora il mio è sicuramente un punto di vista soggettivo, direte voi, ma vi posso garantire che il mio affetto per quel luogo e per le persone che ci gravitano intorno si basa su moltissime componenti oggettive.

Con i suoi oltre 11.000 libri catalogati e moltissimi altri in fase di catalogazione, tra cui recentissime acquisizioni di nuove pubblicazioni, la biblioteca “Biagio Mercadante” presenta un patrimonio ampio e variegato che consente ai lettori di spaziare dalla letteratura (italiana, ma anche in inglese, francese, tedesco) alla saggistica sui più disparati argomenti (religione, filosofia, storia dell’arte), proponendo una vasta gamma di titoli riguardanti la storia più strettamente correlata al territorio: gli scritti di Carlo Pisacane, le narrazioni romanzate o meno della sua sfortunata spedizione, quelli di Mercantini; per giungere all’offerta di resoconti di autori locali.

Si tratta del patrimonio bibliografico più grande del circondario che si fregia di annoverare anche il “Fondo Rugarli”, la biblioteca personale del compianto autore de “Il nido di ghiaccio” che tanto amò Sapri e il Cilento; oltre anche a numerosi libri rari stampati a partire dal XVII secolo. Un patrimonio non solo in costante crescita, ma che si propone di soddisfare qualsiasi esigenza dei propri utenti, grazie all’istituzione, a partire dal 2018, del servizio di prestito interbibliotecario che ha fatto seguito all’inserimento della “Mercadante” nell’SBN, il Servizio Bibliotecario Nazionale che unisce tutte le biblioteche d’Italia, registrando tutti i titoli in possesso di ciascuna.

Ciliegina sulla torta? La cordialità e il sorriso della bibliotecaria, Marina Dattola vi riserveranno un’accoglienza più calorosa di un abbraccio; sarà lei a guidarvi nell’infinità di saperi e di emozioni contenute in ogni libro a disposizione, riuscendo sempre a trovare quello che più fa per voi.

Con il recentissimo trasferimento in una sede più ampia che consente una maggiore divisione delle varie sezioni bibliografiche, corredata anche di un grande giardino, la “Mercadante” riprende con nuovo vigore a perseguire la propria vocazione di unire e valorizzare i talenti e le competenze locali al fine di far crescere il territorio e creare un luogo confortevole in cui operare. Adesso, del resto, la biblioteca è anche un centro culturale, fucina e propulsore di nuove idee e nuovi modi di comunicare. Non sono infatti stati pochi, nel corso degli anni, gli eventi ivi realizzati anche e soprattutto con collaboratori attivi sul territorio: dalle varie rassegne letterarie agli incontri di filosofia, giornalismo, fisica, antropologia, fotografia…

Pronta ad accogliere sempre nuovi libri, sempre nuovi talenti e competenze, sempre nuove idee, la biblioteca comunale “Biagio Mercadante” continua a lavorare per regalarvi ogni giorno nuove esperienze e nuove emozioni.

Che dire? Restate collegati e se passate da Sapri, veniteci a trovare!

Post correlati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: